Articoli

Digital in 2017: come cambiano i nostri comportamenti online.

Anche quest’anno è arrivato puntuale Digital in 2017, il tanto atteso report nato dalla collaborazione tra We Are Social e Hootsuite che ci porta a scoprire in che modo le persone accedono ad internet e come cambiano i loro comportamenti online di anno in anno.
È  ormai noto quanto la diffusione dell’utilizzo di internet sia cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni, ciò che è fondamentale però è comprendere il modo in cui le persone interagiscono tra loro, con le istituzioni e con i brand.

Ecco alcune delle principali evidenze:
• più della metà della popolazione mondiale usa uno smartphone;
• quasi due terzi della popolazione mondiale possiede un telefono cellulare;
• più della metà del traffico internet è generato da telefoni;
• più della metà delle connessioni mobile avviene oggi su banda larga;
• più di una persona su cinque della popolazione mondiale ha effettuato almeno un acquisto online negli ultimi 30 giorni.

Il report analizza e ci aiuta a comprendere il comportamento globale nello scenario digitale, analizzando i dati di più di 230 Paesi.
Il focus sull’Italia evidenzia come, su una popolazione di quasi 60 milioni di abitanti, 39 milioni di persone navigano in internet (+4% rispetto allo scorso anno) mentre sono 31 milioni gli utenti attivi sui social media.
L’utilizzo dei social nel nostro Paese è maggiore a quello mondiale: il 52% degli italiani accede mensilmente a piattaforme social (contro il 37% della popolazione mondiale) e ben il 74% accede a Facebook giornalmente (contro il 55% del resto del mondo).


Analizzando i device attraverso i quali si accede ad internet appare chiaro come l’utilizzo dei dispositivi mobili sia in fortissimo aumento, basti pensare che il 63% degli utenti si connette da desktop (-14% rispetto al 2016), mentre il 31% preferisce il mobile raggiungendo un +44% rispetto agli anni passati.
Per quanto riguarda i social invece, gli utenti che preferiscono la connessione via mobile sono 28 milioni, un numero che testimonia come questi device facciano sempre più parte della nostra vita quotidiana.
Dal report emergono alcuni dati che sono fondamentali per le aziende che vogliono confrontarsi con le nuove forme di marketing online.
Ad esempio, il tempo medio speso dagli italiani usando i social media da un qualunque dispositivo è di due ore ed ha quasi raggiunto quello del principale canale di comunicazione utilizzato finora, la tv, che risulta essere di 2h 25 m.
Volgendo lo sguardo all’E-commerce si evince che il 56% degli italiani vanno alla ricerca di prodotti o servizi online e ben il 46% finalizzano l’acquisto online.

A livello globale la penetrazione di internet ha superato il 50% della popolazione anche se subisce ancora un fortissimo sbalzo a seconda del continente, toccando punte dell’84% nell’Europa Occidentale e solo del 30% in Africa.
In generale però, l’utilizzo di internet è stato caratterizzato da un forte incremento di quasi tutti gli indicatori contando:
• 77 miliardi di utenti internet (con una penetrazione del 50% sulla popolazione mondiale);
• 80 miliardi di utenti di social media (con una penetrazione del 37%);
• 92 miliardi di utenti mobile (con una penetrazione del 66%);
• 56 miliardi di utenti social media da mobile (con una penetrazione del 34%);
• 61 miliardi di utenti di e-commerce (con una penetrazione del 22%)

Una piccola curiosità: circa l’8% della popolazione ha iniziato a usare dispositivi mobile durante io 2016, il che significa un nuovo utente ogni 18 secondi!

QUI il report completo.

 

Social networks: come e perchè?

Social Media Logotype Background

Perché usare i social networks come Twitter, Facebook o Linkedin?                                La risposta è semplice: perché nel panorama di oggi, è di vitale importanza essere dove sono i nostri clienti.

I social networks ci avvicinano ai clienti e ci consentono di stabilire con loro un dialogo bidirezionale. Quale modo migliore per sapere come meglio servire i nostri clienti se non ricevere le risposte direttamente da loro? I social media hanno reso possibili nuovi modi per avviare conversazioni, ricevere feedback e mantenere un dialogo attivo.

Se state pensando di intraprendere questa strada e volete sapere come iniziare per gestire al meglio e trarre i maggiori benefici dai social networks, ci permettiamo di darvi dei consigli. I vantaggi sono numerosi: la vostra azienda ne guadagnerà in reputazione, voi sarete in contatto diretto con i clienti e grazie a loro avrete sempre un feedback puntuale su cosa le persone pensano realmente della vostra azienda e dei vostri prodotti. Inoltre il dialogo con il cliente può essere facilmente trasformato in un lead di business e portare ad un aumento delle vendite.

10 regole auree per usare al meglio i social networks:

1)    Padronanza dell’argomento di cui si parla

2)    Privilegiare la trasparenza

3)   Cercare di veicolare informazioni e “vendere” la propria azienda come persona e non come portavoce-passacarte

4)    Fare aggiornamenti frequenti: se non si aggiorna frequentemente non diamo motivo a chi ci segue per tornare sul blog dell’azienda, sulle nostre pagine social etc..

5)    Fare aggiornamenti di qualità in modo da premiare chi vi segue per il tempo che vi dedica

6)  Rispondere sempre alle domande fatte, ogni domanda è una occasione di ingaggio e potenzialmente generatrice di business

7)    Ascoltare i feedback che arrivano dagli utenti

8)    Ammettere i propri errori e non arroccarsi su posizioni indifendibili.

9)    Non focalizzare interamente l’attenzione sull’azienda ma fare riferimento anche a blog, video, articoli esterni.

10)  Mettere passione nell’attività. Se non piace l’argomento di cui si parla sarà palese anche ai frequentatori dei vostri spazi social.

In ogni caso, come accennato in apertura, non perdiamo mai di vista gli obiettivi a lungo termine: il lavoro sui social networks deve portare business alla vostra azienda, vale a dire incrementare i contatti e trasformarli poi in vendite, cioè in fatturato. Non basta avere la pagina ricca di Like o numerosissimi Follower se poi questi non si traducono in guadagni veri e propri. Le strategie devono essere studiate ad hoc, anche perché ogni azienda è diversa ed unica nelle sue caratteristiche ed esigenze, ed ognuna percorrerà la strada più adatta per raggiungere i propri obiettivi.

Per concludere è doveroso confermare che quello dei social networks è un mondo in costante evoluzione con delle potenzialità infinite per la comunicazione della vostra azienda e del vostro business: sfruttate al meglio ogni canale ma soprattutto…. “stay on line”!

Se vuoi approfondire l’argomento o un supporto per iniziare

[button href=”mailto:info@wiff.it”]contattaci per maggiori informazioni[/button]