intervista_andres_neumann

Intervista ad Andres Neumann: la realizzazione del video

Abbiamo visto come i contenuti, e nello specifico i contenuti originali, personalizzati e di qualità, siano fondamentali per il web marketing di oggi e del prossimo futuro. Ma non basta. I contenuti di qualità raccontati attraverso un video saranno sempre più richiesti, cliccati e condivisi. 

E’ proprio a questo proposito che oggi vogliamo raccontarvi la storia di un prezioso archivio salvato da un'alluvione e del video che è stato realizzato per documentare questo salvataggio. E' una delle storie di Prodoc, un'azienda per la quale Wiff si occupa di seguire il marketing sotto tutti gli aspetti: a cominciare dall’elaborazione di un piano strategico per arrivare alla realizzazione del sito web; dall’ideazione di campagne ingaggianti alla redazione dei contenuti e testi per il blog; dall’ottimizzazione SEO alla gestione dei social media. Insomma proprio tutto. 

In breve cosa è successo? Il 20 ottobre scorso un'alluvione colpisce Pistoia e danneggia gravemente l’archivio di Andres Neumann, da lui stesso gentilmente donato nel 2010 all’associazione culturale Il Funaro. L’archivio rappresenta uno dei più importanti patrimoni documentali relativi alla storia dello spettacolo mondiale degli ultimi quarant’anni. Andres Neumann è stato infatti un grande punto di riferimento per artisti di assoluto prestigio internazionale come ad esempio Peter Brook, Ingmar Bergman, Dario Fo, Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni, Pina Bausch e Luca Ronconi.

In seguito all’accaduto, la nostra cliente Prodoc interviene tempestivamente e in tempi brevissimi raccoglie, bonifica e recupera tutto il prezioso materiale che altrimenti sarebbe andato perduto, vale a dire una buona parte dei circa 60.000 pezzi tra contratti, corrispondenza, dossier di compagnie, progetti di regia, documentazione fotografica, rassegne stampa, locandine, manifesti e audiovisivi: documenti che testimoniano l’attività dei più grandi Maestri del ’900 nell’ambito della storia dello spettacolo.

 

L’intervista ad Andres Neumanndimostra quanto sia importante testimoniare l’accaduto e divulgarlo con i giusti mezzi: in questo caso Wiff ha realizzato per la cliente Prodoc un video che fa parlare in prima persona proprio il detentore del patrimonio a rischio – una sorta di testimonianza – e fa capire chiaramente l’importanza del lavoro fatto mettendo in rilievo le competenze dell’azienda e dei suoi tecnici.

Il video dell’intervista ad Andres Neumann rappresenta uno degli step fondamentali di un lavoro molto complesso che parte da una strategia di marketing per arrivare alla realizzazione di un prodotto finito. Per ogni video che realizziamo viene fatto:

  • attento studio dei contenuti da proporre
  • storyboard di massima
  • a seconda delle esigenze dettate dal tipo di lavoro o dal cliente coinvolgiamo almeno 2 operatori video con esperienza nel settore
  • realizzazione dei filmati in alta risoluzione


E' un dato certo il fatto che ogni utente almeno nell'ultimo anno, navigando in rete, abbia visto almeno un video. Il settore del video marketing non solo è in crescita ed espansione ma porterà grandi novità: non dimentichiamo che sul web tutto o quasi è possibile grazie alla velocità con cui tutto si può produrre creare inventare. Non sottovalutate mai la grande efficacia di un video professionale che deve però essere affidato a seri professionisti del montaggio, del marketing e della comunicazione on line.

 

intervista_ad_andres_neumannintervista_andres_neumann

 

[socialbox title=”Per una consulenza marketing o per la realizzazione di un video scrivici!” url=”mailto:info@wiff.it” icon=”http://www.wiff.it/wp-content/themes/proxim/images/contact/01.png” colore=”#A66A00″]

 
Giorgia Calcagni
Laurea in comunicazione d’impresa con 15 anni di esperienza nella comunicazione above e below the line. Ha lavorato tra gli altri per Sipra, Richard Ginori e Regione Marche
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove + 10 =