web_marketing_2014

Il web marketing nel 2014 ? Ecco i 5 trend principali

Il web marketing nel 2014 sarà caratterizzato da molteplici aspetti e tendenze che ben evidenziano il cambiamento di rotta iniziato qualche anno fa e attualmente in corso.

L'inizio dell'anno e' il momento più adatto per fare il punto su ciò che ha segnato fortemente il web marketing nel 2013 e quindi riflettere su cosa puntare l'attenzione in quello che verrà. Tenendo conto di una pluralità di fonti, sondaggi e ricerche in tema di digital marketing, le tendenze che andranno a caratterizzare il prossimo anno sono sostanzialmente le seguenti:

1) Content Marketing

Il contenuto continuerà a regnare sovrano: produrre contenuti rilevanti e personalizzati e' sempre stato un punto fermo e nel 2014 la sua importanza sarà ancora più grande. I dati parlano chiaro:

  • le aziende che hanno implementato un blog che viene regolarmente aggiornato generano il 67% di lead in più rispetto a chi non ce l’ha;

  • secondo una recente indagine il 78% dei responsabili marketing afferma che il futuro del marketing sia proprio nel “custom content” vale a dire nello sviluppo di contenuti ritagliati sulle caratteristiche di clienti e consumatori.

2) Tablet e Smartphone

Le connessioni si stanno spostando sempre più verso il mobile: secondo uno studio effettuato da Forbes entro il 2017  l'87% dei dispositivi utilizzati saranno tablet e smartphone. Risulta quindi quasi superfluo ribadire che vanno creati siti web e soprattutto contenuti consultabili senza problemi da questi strumenti

3) SEO e Social Media

Facciamo attenzione ad un dato molto importante: il 33% del traffico generato da una ricerca su Google si concentra sul primo risultato visibile in pagina. Da qui l'importanza di dare sempre più spazio all'ottimizzazione dei siti e dei relativi contenuti. Inoltre stanno diventando sempre più importanti i contenuti condivisi sui social media: più cresce il numero di condivisioni e maggiore è la qualità percepita. Ma non solo, la condivisione è il modo più veloce e più sicuro per scatenare un passaparola efficace: la condivisione porta visibilità, popolarità e fiducia. Implementiamo quindi sempre di più bottoni per la condivisione social in calce alle newsletter, alle email, alle offerte, ai post.

4) Immagini e Video

La crescita sempre più rapida di siti come Pinterest, la richiesta sempre maggiore di infografica, la viralità scatenata da video utili e interessanti dimostra come immagini e video stiano prendendo sempre più il posto dei lunghi testi. In effetti il 65% delle persone recepiscono ed elaborano più facilmente e velocemente le immagini rispetto al testo scritto.

Immagini chiare e ben posizionate colpiscono, incuriosiscono e soprattutto rimangono impresse nella mente di utenti e consumatori. Inoltre – dettaglio da non trascurare – le immagini correttamente nominate sono di notevole supporto alla SEO e migliorano l'accessibilità dei contenuti.

5) Customer Experience

Il cliente è sempre più cosciente e sensibile alla esperienza effettivamente vissuta durante l'uso-utilizzo di un prodotto o servizio. Questa esperienza è caratterizzata da tutta quella serie di punti di interazione che vanno enfatizzati sempre di più al fine di soddisfare le esigenze della clientela. E' necessario quindi intervenire tempestivamente per allinearsi a questi cambiamenti e per riuscire, attraverso una serie di iniziative, ad affiancare ed avvicinare il cliente, incontrare le sue aspettative in modo da aumentare la soddisfazione, la fedeltà e il passaparola. Il cliente non va mai lasciato solo ma accompagnato nel processo di cambiamento e conosciuto sempre meglio in modo da offrirgli sempre ciò che si aspetta: insomma puntare ad essere quella che viene chiamata un'azienda Customer Centric.

E' il caso di ribadire che più passa il tempo e più il web diventa intelligente: di conseguenza il web marketing non deve lasciare nulla al caso ed essere pensato sempre più a misura del consumatore. Un'efficace strategia di marketing non può prescindere da una conoscenza accurata del proprio target di riferimento e deve tenere conto di tutti i numerosi aspetti che – ben dosati ed amalgamati – vanno a comporre il complesso puzzle del web marketing 2014.

 


 

[socialbox title=”Hai altre domande? Scrivici!” url=”mailto:info@wiff.it” icon=”http://www.wiff.it/wp-content/themes/proxim/images/contact/01.png” colore=”#A66A00″]

 
Giorgia Calcagni
Laurea in comunicazione d’impresa con 15 anni di esperienza nella comunicazione above e below the line. Ha lavorato tra gli altri per Sipra, Richard Ginori e Regione Marche
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − 6 =