social_network

Social network: collegarsi in caso di emergenza

I social network sono entrati prepotentemente nelle nostre vite già da un po’ e stanno sempre più cambiando il nostro modo di percepire e vivere la quotidianità. Tutti ormai ne fanno uso, talvolta anche abuso, non tutti però comprendono la profonda fonte di informazione e comunicazione che rappresentano.

Proprio per il fatto che sono per loro natura uno strumento alla portata di tutti, credo che abbiano un valore così immenso: hanno infatti la capacità di diffondere notizie, profili, informazioni, e avviare con facilità il naturale “passaparola”. Attraverso i social network è possibile scambiare informazioni in tempo reale ed essere informati mentre gli eventi accadono, senza dover aspettare che un giornale venga pubblicato o che un articolo venga scritto. E’ facile intuire come questa utilità diventi ancora più preziosa in caso di emergenze: l’ultimo esempio ci viene dalla tragedia occorsa in Sardegna nei giorni scorsi a causa dell’alluvione, o meglio del ciclone Cleopatra. Indicazioni, consigli, aiuti, offerte di ospitalità: possiamo tranquillamente affermare che la solidarietà ha viaggiato sui social network. Diversi gli hashtag utilizzati da volontari, associazioni, utenti in rete e anche molti artisti (scrittori e cantanti) che hanno messo a disposizione i propri account su Twitter e Facebook per far circolare numeri utili e segnalazioni. In prima linea anche You Tube, il popolare sito di video sharing, sul quale sono stati caricati centinaia di filmati.

Quello che ha lasciato perplessi un po tutti è stata invece la mancanza di un punto di raccordo ufficiale da parte di enti preposti alla sicurezza, della Protezione Civile ad esempio, che gestisse tutte le informazioni a disposizione e fornisse le indicazioni corrette. Ricordiamo che su Twitter risultano iscritti circa 3 milioni di italiani e su Facebook ne contiamo addirittura 24 milioni: in tutto questo la Protezione Civile ha comunicato con i cittadini quasi esclusivamente attraverso il sito ufficiale, spesso anche irraggiungibile vista la mole di contatti movimentata.

Un esempio di tutto rispetto ci viene invece fornito dagli Stati Uniti dove la FEMA “Federal Emergency Management Agency” è presente sia su Twitter che su Facebook, con le due pagine ufficiali che superano rispettivamente i 270 mila follower e i 150 mila fan. In occasione dell’ultimo tornado, che negli USA ha sfiorato anche Washington, l’organizzazione ha rilasciato informazioni e supporto agli utenti e ai cittadini in maniera tempestiva, proprio utilizzando i canali social. Quando si vivono tragedie come questa negli Stati Uniti o come quella che stanno vivendo i nostri connazionali in Sardegna, i social network “indossano gli abiti” di servizi di informazione e comunicazione utili ai cittadini e soprattutto necessari a promuovere iniziative di solidarietà: è sciocco ostinarsi a non utilizzare e sfruttare appieno questi strumenti offerti dalla rete capaci di raggiungere migliaia di persone nel giro di pochi istanti.

La comunicazione via social network nelle situazioni di emergenza ha delle tipicità rispetto alla comunicazione tradizionale:

– è immediata: entro pochi minuti, spesso secondi, dall’avvenimento

– è attendibile e verificabile: i post sono riconducibili a persone o gruppi spesso in contatto tra loro

– ha un ampio cerchio d’azione

– fornisce un’idea immediata dei danni

Tanto per ricordare l’utilità dei social network in situazioni di grande emergenza possiamo citare il terremoto di Haiti nel 2010, durante il quale la popolazione ha potuto avere informazioni preziose e necessarie come preavvisi, allerte e istruzioni immediate, proprio attraverso l’uso di Facebook e Twitter. E poi anche quello che è successo in Iran dopo le elezioni del 2009, quando la popolazione ha avuto accesso ad aggiornamenti non censurati in seguito alle contestazioni esclusivamente grazie all’uso dei social network. Queste ed altre numerose testimonianze positive reperibili in rete rafforzano la consapevolezza dell’estrema importanza della comunicazione 2.0 condivisa e partecipata; e allo stesso tempo fanno riflettere su quanto sia ancora lontano un uso consapevole della rete proprio da parte degli enti istituzionali e di chi dovrebbe beneficiare della viralità tipica delle condivisioni via internet, specialmente in situazioni emergenziali, dove il tempo è veramente un dettaglio che può fare la differenza.

Se vuoi consigli su come sfruttare al meglio la viralità dei social network

[button href=”mailto:info@wiff.it”]contattaci per maggiori informazioni[/button]

cosa_scrivere_su_facebook

Cosa scrivere su Facebook? Cosa dite di.. notizie interessanti?

Cosa scrivere su Facebook? Tanto per cominciare lo sapevate che il 30% degli utenti usa la piattaforma in blu per aggiornarsi in tempo reale?

Mi spiego meglio: un americano su tre consuma informazione grazie alle condivisioni su Facebook. E’ vero che si tratta di uno studio sul mondo americano (la ricerca è effettuata dal Pew Research Center) ma ritengo che alcuni spunti siano “universali”. Praticamente su quella che potremmo definire “la piattaforma social più estesa”, il passaggio da una generica condivisione di contenuti ad un consumo attivo di informazione sta diventando repentino.

Tra i dati emersi dalla ricerca viene fuori che il 67% degli utenti che usa Facebook per almeno un’ora al giorno, trova almeno una notizia d’interesse; e non finisce qui: quale sia la fonte delle notizie è importante solo per appena il 20% degli intervistati, mentre tutti gli altri (la stragrande maggioranza) affermano di cliccare indistintamente, basta che si tratti di un argomento interessante. Un altro dato che fa riflettere è questo: il 78% del campione analizzato dalla ricerca ha ammesso un consumo assolutamente incidentale di notizie, vale a dire partito dalla semplice connessione al sito per motivi personali e in ogni caso non pianificato. Potremmo ammettere che Facebook rappresenti il modo migliore per trovare notizie senza avere alcuna intenzione di cercarle. Questi sono dati che non devono passare inosservati, specialmente se lavoriamo con i contenuti e crediamo nell’utilità dei social network. Provate ad immaginare quante news possiamo scoprire ogni giorno grazie alla condivisione di uno dei nostri contatti su Facebook, o da uno dei post pubblicati da una pagina o gruppo cui ci siamo iscritti.

E le aziende cosa fanno? Il 30% di cui parliamo è una fetta di utenti sufficiente per studiare efficaci strategie di diffusione dei contenuti, e soprattutto per porre attenzione al fatto che anche le testate giornalistiche, sia piccole che grandi, stanno spingendo sempre più le notizie su Facebook.

Un’altra indagine interessante, effettuata questa volta dal Censis, riporta che il 36,6% degli italiani che hanno accesso ad internet, negli ultimi due mesi, si è imbattuto in un’azienda che commercializza prodotti o servizi di loro interesse: l’8,2% degli intervistati afferma poi di servirsi della pagina Facebook creata direttamente dall’azienda, il 5,2% delle pagine Facebook create da altri consumatori su un’azienda o un prodotto. Il consumatore ha oggi nuovi strumenti a portata di mano per farsi, da fruitore passivo, utente attivo, ricercando – e sempre più spesso trovando per caso – le informazioni o le notizie che poi scopre essere di suo interesse, semplicemente scorrendo la sezione notizie sul social di Menlo Park, o leggendo un post condiviso da un amico.

Proprio alla luce di questi dati credo che si stia palesando il grande cambiamento che è in corso nella comunicazione delle grandi aziende non solo italiane: via quindi ad un’immagine aziendale 2.0 che punti all’informazione da condividere, alla notizia che cattura l’attenzione e poi anche all’interazione telematica con gli utenti-consumatori, sfruttando i feedback come pubblicità diretta.

Se vuoi saperne di più o hai bisogno di un supporto per la tua strategia di comunicazione su Facebook

[button href=”mailto:info@wiff.it”]contattaci per maggiori informazioni[/button]

seo

SEO, SEA, SMM: dagli USA a Milano SMX 2013, un evento da non perdere

Domani e dopodomani (7 e 8 novembre 2013) a Milano due giorni dedicati al Digital Marketing, Social Media Management, SEO, SEA e tutto ciò che occorre sapere per essere al passo con il mercato e conoscere le nuove tendenze del web.

Dai fondatori di “Search Engine Land” e “Marketing Land” – le menti che stanno dietro il successo di questo evento negli USA – 3 sessioni simultanee in entrambi i giorni su Search, Social media e Digital Analytics, per poter seguire in ogni momento l’argomento che più ti interessa.

Sarà anche l’opportunità per scambiare idee e spunti con colleghi ed esperti, sia italiani che non, sui temi e i contenuti di un mercato in continua evoluzione: saranno infatti a disposizione ampi spazi per il networking informale tra tutti i partecipanti, scambio di biglietti da visita e condivisione di informazioni.

Per ogni dettaglio questo è il link:  http://www.smxmilan.it/

Qui di seguito il programma:

PROGRAMMA 7 NOVEMBRE – 1° giorno

Conference welcome & keynote

The Evolution of Communication

·         10:00 – 11:15 am

Social Media Marketing

Supercharging Reach & Engagement On Facebook & Twitter
Con oltre 1 miliardo di utenti, Facebook resta il più grande social media a livello mondiale; utilizzarlo nel modo giusto può far crescere in modo esponenziale visibilità e traffico sul proprio sito. Anche Twitter ha un analogo potenziale ma occorre molto più di 1 tweet di 140 caratteri per attirare e coinvolgere followers! In questa sessione approfondirai le strategie e le tattiche migliori per far crescere il traffico del tuo sito attraverso i social media e scoprirai le potenzialità offerte dal Mobile

Search Engine Optimization

Don’t Panic! A Hitchhiker’s Guide To Surviving SEO Changes
La vita del SEO non è certo facile. Oltre ai più noti e recenti update come Panda o Penguin, Google dichiara che ogni anno realizza fino a 500 modifiche dei suoi algoritmi. Al di là delle modifiche algoritmiche, la personalizzazione conduce ogni volta a risultati diversi, alcune volte non del tutto “immediati”. Voice driven queries, Quick Answer e Local Discovery stanno rivoluzionando il nostro modo di vedere il Search attraverso Mobile. In questa sessione scoprirete come restare al passo e “sopravvivere” nell’universo in costante evoluzione del Search Engine Optimization.

Search Engine Advertising

Amazing Paid Search Tactics & Tools
Cosa c’è di nuovo in tema di Search Engine Advertising? Cosa non va e cosa invece funziona ancora? In questa sessione si approfondiranno le più recenti ed innovative campagne e case studies di Search Engine Advertising e si analizzeranno i punti di forza ma anche i punti di debolezza del Paid Search.

11:15 – 11:45 amRefreshment Break11:45 – 1:00 pm

Social Media Marketing

Solution Spotlight by Tecla
Le Solution Spotlights sono brevi introduzioni a prodotti e servizi relativi offerti da sponsor ed espositori di SMX

Customer Acquisition Through Social Media & Social Data

I social media, oltre a consentire di ascoltare ed interagire con i propri clienti e di costruire community, possono essere uno strumento efficace per creare lead ed incrementare le vendite sia online che offline. Saranno approfondite le strategie, le tattiche e le testimonianze e i case studies più innovativi su come acquisire Clienti attraverso Social media e Social Data

Search Engine Optimization

How To Build Links & Win Authority Through Public Relations 

Molti search marketers riconoscono effettivamente una correlazione diretta tra SEO e public relations, ma pochi capiscono realmente come attivare ed utilizzare questa sinergia reciprocamente profittevole. Oltre ad “ottimizzare” press releases, come possiamo ad esempio raggiungere i key influencers (giornalisti, tweeters, celebrità) che vorremmo contattare? Come fare delle public relations uno strumento per rafforzare e consolidare il posizionamento, il ruolo ed il “traffico” del proprio sito? In questa sessione scopriremo un lato diverso del SEO, impegnato più nella ricerca della relazione con le persone che in quella degli algoritmi dei principali search engines.

Search Engine Advertising

Fast And Easy SEA Analytics

L’ ”optimization” delle campagne di Search Engine Advertising è fondamentale, ma acquisire i dati necessari non è mai facile. Esistono numerose guide e report che contengono suggerimenti ed informazioni insostituibili per gli advertisers, il panel di speaker ed esperti di questa sessione vi dirà come acquisire questi dati e al tempo evitare la “paralisi da analisi” migliorando le performance delle vostre campagne di Search Engine Advertising.

Plus Session

Google vs Facebook: Get the best from Search and Social Media to develop your E-Business 

Come governare Google e Facebook per trasformarsi da pedone a regina del web?
Approfondiremo le potenzialità della Google Market Analysis e le strategie di saving massivo su Google AdWords e Facebook Ads, analizzeremo il Google Buying Cycle tramite le migliori strategie di Seo + Sea Optimization e scopriremo il valore dei Social Data al servizio del marketing.
In questa sessione, Search & Social Media saranno accreditati come gli strumenti indispensabili per assicurare al proprio brand la massima competitività on e off line e garantire l’aumento delle vendite on line.

·         1:00 – 2:15 pmLunch, Expo Hall Time

·         2:15 – 3:30 pm

Social Media Marketing

Going Viral On YouTube

Video virali su YouTube sono in grado di generare numeri impressionanti in termini di visibilità ma come sappiamo ideare e lanciare un messaggio video mirale non è un gioco da ragazzi.. Come si costruisce una strategia di Video Viral Marketing? I protagonisti di questa sessione condivideranno le più attuali best practice aziendali nella promozione Social dei video

Search Engine Optimization

What SEO Performance Metrics Are Truly Important?
Come si misura e soprattutto come si dimostra il reale valore delle attività di Search Engine Optimization ? Perché oggi sono così importanti le Seo performance metrics? In questa sessione abbiamo riunito alcuni dei massimi esperti in materia per condividere le loro tecniche di misurazione più moderne, utili ed efficaci che impiegano ogni giorno per dare prova del valore del proprio lavoro.

Search Engine Advertising

Forget What You Know About SEA – Best Practices Debate 

Sei certo di sapere tutto di Search Engine Advertising? Ti interessa ed è realmente importante per te l’elemento Qualità? Quanto conta l’Analisi e la Misurazione? Le “enhanced campaigns” di Google migliorano davvero il targeting? E’ veramente meglio indirizzare i propri clienti su landing pages di prodotto anziché sul website istituzionale? In questa sessione speakers ed esperti analizzeranno le best practice ma anche gli epic fail del Search Engine Advertising per scoprire “cosa fare” ma anche “cosa non fare mai”.

·         3:30 – 4:45pm

Social Media Marketing

Some Assembly Required: Adding Social Media to the Marketing & Communications Mix
Senza alcun dubbio i social media forniscono un valido supporto a chi si occupa di comunicazione. Accade che aziende, che non hanno ancora implementato un programma formale di social media, scoprano che alcune community di fan stiano già promuovendo i loro prodotti; una forma di comunicazione impagabile!! Le aziende che integrano i social media nelle loro strategie di comunicazione godono di ulteriori vantaggi: le community ad esempio, diventano come focus group informali e contribuiscono alla realizzazione di nuovi prodotti, all’ampliamento di gamma di prodotti o servizi gia esistenti. Investimenti ulteriori sui media permettono di ottenere risultati ancora migliori. Comunque anche considerando un minimo coinvolgimento nei social media ,le aziende devono fare una revisione generale dei processi e assicurarsi di redigere policy opportunamente dedicate. Nel corso di questa sessione i relatori approfondiranno i cambiamenti che devono essere operati delle aziende per affrontare e utilizzare con successo i Social Media.

Search Engine Marketing

Understanding Searcher Behavior
Tutto questo gran parlare sulla conoscenza dei comportamenti di coloro che utilizzano i motori di ricerca, ma cosa sappiamo realmente di come gli utilizzatori interagiscono con I motori di ricerca? Domanda giusta da porsi!!! Questa sessione guarderà agli studi e alle ricerche più recenti, incluso un approfondimento sul mobile, per presentare tecniche e consigli agli esperti di search marketing.

Search Engine Advertising

Running International Paid Search Campaigns
Pensa global ma agisci local!!! Le aziende che operano in un mercato internazionale devono prendere atto delle differenze di ciascun mercato, a partire dalla selezione dei motori di ricerca, alla tipologia di comunicazione, fino alla conoscenza dei comportamenti degli utilizzatori
Infatti essi possono scegliere, oltre ai più famosi Google o Bing, anche Yandex, Baidu o Naver. Il panel di questa sessione intende condividere strumenti e accorgimenti da mettere in atto per implementare e ottimizzare le campagne internazionali di SEA.

Plus Session

Driving effective performance measurement in the Social Era

In un contesto demand driven in cui la gestione della customer experience diventa l’obiettivo principale del marketing, in cui si assiste ad una esplosione degli strumenti di comunicazione e infine in cui il ruolo del CMO assume una valenza strategica non solo come voce dell’azienda ma come “orecchio sul mercato”, la decisione relativa agli investimenti di marketing necessita di essere supportata con nuovi strumenti di valutazione.
Questa sessione sarà dedicata alla condivisione delle esperienze di chi riveste un ruolo cruciale in questo scenario e alla presentazione di una iniziativa di ricerca che, sfruttando al meglio le migliori soluzioni tecnologiche disponibili, porterà alla definizione di una nuova piattaforma di analisi del ROI del marketing.

·         4:45 – 5:15 pm Refreshment & Expo Hall Time

·         5:15 – 6:30 pm

Social Media Marketing

Decoding Facebook Ads: Strategies & Tactics For The New Ad Environment

Con le continue evoluzioni ed aggiornamenti di Facebook Ads, restare in partita è sempre più difficile. Dalle forme di Advertising classiche a quelle più innovative le opportunità per gli inserzionisti di Facebook sono ormai tantissime. Inoltre la disponibilità di un target basato oggi sempre più sul Mobile consente agli advertisers di analizzare e sfruttare le diverse potenzialità di acquisto offerte da mobile e desktop devices. Questa sessione vi permetterà di approfondire Facebook Ads, dai cambiamenti in atto alle più efficaci strategie e tattiche di ottimizzazione.

Search Engine Optimization

Taming International Search Engine Optimization

Siete solo presenti o siete veramente operativi nei mercati internazionali? Cosa è importante conoscere in un mercato multilingue? Quali sono i motori di ricerca che contano nei paesi dove siete presenti? Questa sessione considera gli aspetti che è necessario presidiare quando si opera nell’organic search a livello internazionale. Dalla selezione delle parole chiave, all’utilizzo dei domini e del mobile

Search Engine Advertising, Search Engine Optimization, Social Media Marketing

In-House, Outsource or Both?

Realizzare un marketing digitale di successo in un contesto che evolve così velocemente, non è cosa semplice! Alcune aziende scelgono di attuare direttamente strategie di search e di social media, altre scelgono di affidarsi a competenze esterne per le attività di comunicazione e di digital marketing, mentre altre ancora adottano un approccio ibrido.
Nel corso di questa sessione gli esperti condivideranno con voi la loro esperienza su come gestire le sfide che ognuno degli scenari presenta: dalla fase di reclutamento a quella di formazione continua fino al processo di vendor management.

PROGRAMMA 8 NOVEMBRE – 2° giorno

·       10:00 – 11:15 am

Social Media Marketing

Solution Spotlight by Genesys
Le Solution Spotlights sono brevi introduzioni a prodotti e servizi relativi offerti da sponsor ed espositori di SMX

Customer Service Through Social Media 

I social media sono ormai diventati un nuovo canale per il servizio al cliente, ma la loro evoluzione non si è fermata.
Come si gestisce un sistema che permette ai clienti di “gridare ai quattro venti” le proprie ragioni e che pretende da voi risposte e soluzioni?
In questa sessione un panel di esperti presenta le “best practice” di coloro che sono in “trincea” e che gestiscono gli aspetti operativi del social media customer
service, ci racconteranno anche come talvolta è possibile trasformare un problema in un caso di successo.

Search Engine Optimization

Schema.org: Real World Markup For Success

Sicuramente conoscete l’importanza del markup del web semantico, ma qual è il modo più efficace per utilizzarlo? Gli speakers che interverranno in questa sessione condivideranno le tecniche più evolute di utilizzo dei microdata e di rafforzamento della presenza sui motori di ricerca e presenteranno alcuni case-study esemplificativi di come a volte pagare per l’importanza del dettaglio può tradursi in reale maggiore visibilità on-line.

Search Engine Advertising

Mobile Ads: From Click-To-Call & Beyond

Il Mobile Advertising è del tutto simile al Search Engine Advertising (SEA), ma gli utenti Mobile hanno necessità ben diverse, che richiedono un approccio innovativo. Le vostre pubblicità prevedono link click-to-call per quegli utenti che cercano una risposta immediata alle loro esigenze? Siete in grado di creare landing pages in grado di portare l’utente “Mobile” a una “conversion” rapida e semplice? In che modo le “enhanced campaigns” di Google possono influire sulle vostre scelte? In questa sessione potrete apprendere come creare campagne di Mobile Advertising di successo.

·         11:15 – 11:45 amRefreshment Break & Expo Hall Time

·         11:45 – 1:00 pm

Social Media Marketing

The Voice of The Consumer – Social Media & Consumer Reviews

Molte aziende utilizzano i social media per avere un filo diretto con le opinioni dei clienti sulla reputation del brand, sui prodotti, serviz i e sui dipendenti.
Le recensioni dei consumatori giocano un ruolo centrale in quanto feed back spontanei, ma qual è il ruolo che giocano nel processo di vendita? Quanto impattano sulla visibilità dei siti web, nei risultati di search? Come possono essere monitorati e analizzati in modo efficace? Possono essere utilizzati nella produzione di valore per l’azienda?

Search Engine Marketing

Maps, Metros & Mobile: Surviving And Thriving In Local Search

Da alcune stime emerge che dal 20 al 30% di tutte le “search” sono su base locale, questa percentuale aumenta notevolmente quando effettuate su mobile!!
Ma la visibilità su base locale attualmente è un target in costante movimento ed ottenere un livello minimo non è garanzia di successo. Nel corso di questo incontro gli esperti condivideranno tattiche e indicazioni per presidiare il local search landscape, anche con riferimento alle implicazioni con il social network Google+ Local (ex Google Places)

·         1:00 – 2:00 pmLunch & Expo Hall Time, SMX Theater

·         2:00 – 3:15 pm

Social Media Marketing

Measuring Social Media ROI

Nonostante il successo esponenziale dei social media, ci si continua a chiedere come si può monitorare, misurare e verificare se gli investimenti economici fatti su Facebook, Twitter e altri social network siano stati effettivamente redditizi? Questa sessione è dedicata ai nuovi strumenti di Social Media Analytics, alle più attuali tecniche di rilevazione dei tassi di redemption e di conversion, ai tools più efficaci nella rilevazione e analisi di ROI e performance delle campagne di social media marketing.

Social Media Marketing, Search Engine Optimization

I’m feeling Wikipedia

Nelle milioni di ricerche fatte ogni giorno nel mondo su Google, Wikipedia è quasi sempre al 1° posto. Wikipedia è anche una fonte importante di dati per Google’s Knowledge Graph e di traffico diretto ad innumerevoli siti. Tuttavia correzioni e aggiornamenti delle informazioni di Wikipedia deve essere sempre fatto rispettando le regole della Wikipedia’s community. In questa sessione conosceremo come funziona davvero Wikipedia e come è possibile capirlo ed utilizzarlo.

Search Engine Marketing

Trends In Mobile Search – from optimization to commerce

Il Mobile Search è ormai letteralmente esploso con sempre più persone ad utilizzare tablet e smartphone per fare ricerche, trovare risposte e concludere acquisti. Condivideremo i dati e gli studi più recenti sull’utilizzo effettivo del Mobile, analizzeremo trend futuri e prospettive di crescita ed approfondiremo alcuni dei maggiori punti di forza del “mobile marketing Crack”, come l’optimizing per il mobile, il voice search, le “enhanced campaigns” di Google e il responsive design.

·         3:15 – 3:30 pmRefreshment Break3:30 – 4:30 pm

 

Keynote

The Online Marketing Landscape 2014
Il ritmo con cui avvengono i cambiamenti nel mondo del marketing on line sta diventando folle! Alcuni tra i maggiori esperti mondiali di marketing affronteranno i temi più attuali dell’online marketing (social media, search engine marketing, web analytics, mobile, display advertising) e risponderanno a domande e quesiti provenienti dal pubblico. Una esclusiva tavola rotonda sui marketing trends del 2014 con la partecipazione eccezionale di Danny Sullivan che interverrà in diretta video dagli Stati Uniti

·         4:30 – 4:45 pmRefreshment Break4:45 – 5:45 pm

Social Media Marketing

The Perfect Blog
Da molti punti di vista un blog è l’hub dove si concentrano tutti gli sforzi del social media marketing, ma realizzare un blog di qualità è una sfida. Come mantenere un blog aggiornato con contenuti sempre nuovi e che generino interesse? Come creare la community di lettori e ottenere i loro commenti? Siete in grado di utilizzare il blog per generare lead commerciali e aumentare le vendite?
La sessione risponderà ai quesiti e fornirà spunti pratici sia coloro che sono in una fase iniziale sia per chi desidera rendere più efficace il blog.

Search Engine Optimization

SEO Site Clinic

Quanto i miglioramenti apportati a un sito possono influire sull’incremento del traffico?
Un approfondimento a cura di esperti. Tutti i partecipanti alla convention SMX avranno l’opportunità di sottoporre il loro sito agli esperti ed ottenere una review dal vivo.

Digital Analytics, Search Engine Marketing, Social Media Marketing 

Meet Google Universal Analytics – Not Your Father’s Web Analytics

All’inizio di quest’anno Google ha introdotto Universal Analytics, uno strumento avanzato di raccolta dei “digital communications data”. Universal Analytics offre maggiore personalizzazione, maggiore integrazione con le altre fonti dati e l’opportunità di avere una visione più completa dell’intero marketing funnel. Ma cosa c’è che non va? In questa sessione lo scopriremo approfondendo cosa è realmente oggi per i digital marketers l’Universal Analytics di Google.

Per una consulenza SEO o un supporto per ottimizzare l’uso dei social media

[button href=”mailto:info@wiff.it”]contattaci per maggiori informazioni[/button]

digital_marketing

Digital marketing: integrare efficacemente e-mail e social media.

Digital marketing, la definizione fornita da wikipedia recita così: “Il digital marketing è quella tipologia di marketing che fa uso di apparecchiature elettroniche – quali computer, tablet, smartphone, apparecchiature interattive, console di videogiochi ecc. – per arrivare a coinvolgere i consumatori. Il web marketing rappresenta la parte più importante e più corposa del digital marketing”. Noi potremmo riassumere dicendo semplicemente che il digital marketing è dato da quell’insieme di tecniche di marketing che fanno uso dei nuovi media per promuovere un prodotto o un servizio, un brand oppure un’azienda.

Inutile specificare quanto sia importante al giorno d’oggi fare in modo che la presenza sul web sia commercialmente efficace. E allora vediamo come integrare al meglio due tra gli strumenti più importanti del web marketing – le e-mail e i social media – per generare contatti, far crescere l’interesse verso il brand e incrementare i profitti in azienda.

Possiamo affermare in tutta onestà che l’e-mail rappresenta il primo tra i social media: in effetti è sempre stata usata per condividere risorse; e poi che i social media moltiplicano lo scambio di idee (grazie alla viralità), le quali possono essere supportate tramite e-mail. C’è ancora oggi qualcuno che gestisce questi canali di comunicazione in modo separato, disperdendo tutte le potenzialità e i vantaggi offerti da campagne cosiddette “integrate”: una vera perdita se pensiamo che una strategia multicanale è in grado di migliorare sensibilmente la customer experience, aumentare la fidelizzazione e naturalmente generare nuovi lead (contatti).

digital_marketing

Vediamo allora cosa fare sul versante e-mail:

·         Capire quali piattaforme social sono preferite dai tuoi utenti

Puoi farlo ad esempio attraverso l’invio di email all’interno della quale avrai inserito una vantaggiosa offerta accessibile solo attraverso i social media: le risposte degli utenti ti faranno capire chiaramente quali sono i canali preferiti e di conseguenza potrai personalizzare i contenuti

·         Pensare i contenuti e le offerte in modalità social

Già a partire dallo studio e pianificazione di offerte e contenuti va scelto il linguaggio più adatto e la forma più efficace per fare in modo che gli utenti siano portati a condividere. L’ironia e un linguaggio divertente e accattivante sono sicuramente di aiuto; inoltre sapere ad esempio che la maggior parte dei lettori utilizza Twitter ci farà capire che il testo offerto non dovrà essere più lungo di 140 caratteri, in modo da essere facilmente condivisibile senza bisogno di modifiche

·         Spronare gli utenti alla condivisione

Se le email/newsletter inviate sono ricche di materiale puoi suddividerle in blocchi ed inserire un pulsante di condivisione all’interno di ognuno in modo che ogni utente sia facilitato nel postare e/o condividere solo quello che lo interessa

·         Utilizzare contenuti social friendly

Gli utenti social sono molto più propensi a condividere foto o infografiche (forniscono informazioni attraverso le immagini) piuttosto che testi, quindi alla luce di questa informazione preziosa farcisci le email e newsletter con immagini, video e contenuti dal forte impatto visivo: saranno più piacevoli da leggere e da condividere

·         Stimolare gli utenti con un incentivo

Offerte esclusive per i tuoi seguaci, buoni sconto, materiale informativo di approfondimento come e-book e simili, sono alcune tra le opportunità utili per premiare i fan e fidelizzarli sempre più al brand

digital_marketing

e come comportarsi sui social media:

·         Incoraggiare amici, fan e follower ad iscriversi alla newsletter

Avere tante connessioni sui profili social e non avere gli stessi utenti iscritti alla newsletter o registrati al sito vuol dire perdere una grande fetta di potenziali clienti: per evitarlo fai in modo che chi ti segue abbia la possibilità di iscriversi alla newsletter direttamente dalle piattaforme social, ad esempio dopo aver completato un brevissimo form con i suoi dati o con un link che rimanda direttamente al sito

·         Sfruttare la viralità dei concorsi

L’iniziativa dev’essere coinvolgente e interessante per l’utente: deve convincerlo a collegarsi, lasciare i propri dati e condividere l’esperienza con altri. I punti forti del concorso / iniziativa sono dati da: interazione ludica (quiz, giochi divertenti), persuasione (premio interessante come ad esempio buoni sconto, coupon, gadget, partecipazione ad un evento esclusivo), informazione (contenuti originali e di qualità utili all’utente) socialità (forte spinta alla condivisione).

·         Lanciare contest divertenti e di intrattenimento

Sono semplici da organizzare e hanno un forte riscontro da parte dei fruitori del web che amano postare foto, commenti, video, testimonianze: in questo modo vengono coinvolti l’utente e i suoi contatti rafforzando sempre più il legame con il brand

I vantaggi dati da un’integrazione efficace di email e social media come potrete notare sono numerosi; sono due canali strategici che si rafforzano a vicenda portando grandi risultati:

·         crescita di interesse per l’azienda, il brand, i suoi prodotti e servizi

·         generazione di contatti profilati (lead generation)

·        costruzione di un rapporto autentico con gli utenti i quali si sentono parte interattiva

·         fidelizzazione degli utenti che diventano ambasciatori del brand

Se vuoi avere qualche suggerimento strategico per integrare al meglio la tua newsletter con i profili social media ed ottenere contatti profilati per il tuo business

[button href=”mailto:info@wiff.it”]contattaci per maggiori informazioni[/button]